LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

mercoledì 28 agosto 2013

la vita è questa: mai quella che ti aspetti!

Ed è così che quel bimbo atteso, narrato, immaginato non arriva. L'affido è anche questo: preparare il letto, l'armadio, i vestiti, i giochi. L'affido è così: aspetti e non succede nulla. Le vacanze si susseguono e l'arrivo (prima imminente) diventa fumoso, lontano.
Così come in tutte le storie d'amore, l'arrivo, l'incontro, la telefonata tanto attesa non arriva.
Ed io imparo a convivere con il silenzio... beatamente... serenamente... senza ansia né struggimento solo con la curiosità del"chissà come sarebbe stato!".

La vita è così, non c'è niente di definito, è tutto sorpresa, sconcerto, oh!

E ti ritrovi, all'improvviso, ad avere un lavoro: non quello che hai sognato, neppure quello che hai costruito. Un altro lavoro, inaspettato: mi sento un po' estranea a questa nuova vita. Vesto panni non miei (avvolte stretti avvolte comodi). Mi sveglio prima dell'alba, vedo sorgere il sole tutte le mattine (tranne il lunedì), vivo 7 ore al giorno in un luogo bizzarro e bellissimo, lusso e ricchezza mi accompagno. Ma dai?! a chi? A me!

Mi sembra di essere un'attrice: arrivo, metto i vestiti di scena, seguo il copione dall'inizio alla fine (qualche volta improvviso) e alla fine applausi.... (beh quelli son solo nella mia testa!).

L'inizio dello spettacolo è sempre più o meno lo stesso: "Good morning, Do you want a coffee?"


E voilà, pensavo che questi prossimi mesi sarebbero stati l'inizio di una nuova avventura. Per ora è arrivata questa ed io mi scopro che nonostante tutto, beh io mi entusiasmo ancora!!!!

Dopotutto sempre di nutrimento e passione stiamo parlando... 

Facebook Twitter Feeds