LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

mercoledì 16 gennaio 2013

Il foglio di carta: perché bianco e rettangolare?

Il foglio di carta che ci troviamo abitualmente sotto il naso è bianco e rettangolare:


ma i nostri pensieri (o la nostra creatività) hanno bisogno di una cornice bianca e rettangolare?
Probabilmente no ma probabilmente non ce lo siamo mai chiesto: da quando andiamo a scuola o da quando abbiamo preso in mano il primo foglio lui è sempre stato così: bianco e rettangolare.

Nell'approccio educativo è molto importante dare la giusta importanza alle cornici. Per spiegarmi meglio vi faccio qualche semplice esempio: pensate alla vostra casa, la vostra casa è una cornice, il quadro è ciò che vivete al suo interno; ora pensate a quanta importanza ha per voi che la vostra casa sia bella, pulita, ordinata e che rispecchi i vostri gusti. Mi capita spesso di ritrovarmi una casa disordinata e sporca e il mio umore e la mia espressività ne risentono notevolmente.

La cornice è molto importante per un quadro, talmente importante da influenzarne il contenuto stesso e, tornando al nostro foglio, la nostra mente spesso non è bianca e rettangolare.

Ecco perché è importante lasciare che la nostra mente abbia la possibilità di scegliere la giusta cornice per i pensieri.

In casa nostra abbiamo il cesto della carta:


un cesto al cui interno ci sono: fogli di carta di vari colori e un paio di forbici.
In ogni scuola dovrebbe essere messo a disposizione un cesto come questo: per permettere alla creatività di scegliere liberamente la giusta cornice dove potersi esprimere.


La riflessione sull'importanza della cornice e sul ruolo dei fogli di carta nell'espressione della creatività soprattutto nei bambini fu fatta in una visita che feci, tempo fa, in una scuola montessori in Provincia di Pisa.

Sinceramente un argomento a cui, prima di allora, non avevo dato il giusto peso: era semplicemente scontato che il foglio fosse bianco e rettangolare per me. 
Ma fate un esperimento e sottoponete una cesta come questa ad un bambino per vedere la bellezza delle sue reazione e se ancora nascondete un piccolo barlume fanciullo provate voi stessi... impossibile scrivere in un foglio rotondo e blu la lista della spesa... a lui, nella mia esperienza, vengono regalate soltanto poesie...

Questo post partecipa alla Staffetta di Blog in Blog con un notevole ritardo  il post sarebbe dovuto uscire ieri 15 gennaio alle 9 di mattina ma a causa di problemi di connessione sono riuscita a postarlo soltanto oggi.


Invito tutti quanti a fare un viaggio nei blog che hanno partecipato questo mese:

Francesca Lancisi, Original Watercolour Paintings - http://www.francescalancisi.blogspot.com
Monica Viaggi e Baci - http://viaggiebaci.wordpress.com
Alessia scrap & craft - www.4blog.info/school
Federica Venturelli -Ventuone- http://micioabordo.blogspot.com
Federica MammaMoglieDonna http://mammamogliedonna.blogspot.it/
Idea Mamma - www.ideamamma.it
Il sapore del sole www.ilsaporedelsole.it
The Family Company - http://familyco.wordpress.com/
La Diva delle Curve http://www.divadellecurve.com
Giorgia di Priorità e Passioni : http://prioritaepassioni.blogspot.it/
Bodò. Mamme con il jolly http://www.bbodo.it/tag/di-blog-in-blog/






9 commenti:

Gran bella domanda ma soprattutto ottima risposta, a casa nostra andiamo avanti a ritagli.

Quanto mai vero, Elena! non scriverei cose "ordinarie" su un foglio a forma di cuore o di stella, per esempio.
Interessante il progetto del "cesto" tra l'altro mi ha fatto riflettere che, ultimamente, propongo solo fogli bianchi e rettangolari, visto che usano molti colori. Invece proporro' il "cesto" con i fogli colorati e le forbici e attenderò......e magari mi abituerò a scrivere la lista della spesa su fogli a forma ci cuore!!!!

ale

Mi è piaciuto il concetto della poesia nel foglio rotondo e blu... e devo confessare che nemmeno io mi ero mai chiesta nulla a riguardo, in effetti la scelta del rettangolo con determinate proporzioni è legata al risparmio nel consumo della carta, poichè piegandolo in 2 mantiene le stesse proporzioni, così in fase di produzione nn ci sono inutili sprechi... (ho cercato in wikipedia perchè mi sono incuriosita!) Cinzia

Bel post e bello spunto di riflessione...dobbiamo essere capaci di uscire dagli schemi prestabiliti e soprattutto permetterlo ai nostri bambini.

Originale la tua interpretazione ed in effetti non ci avevo mai pensato: chi ha deciso che dobbiamo scrivere solo in fogli rettangolari bianchi?w i colori e le forme più vari!

interessante spunto... l'ho sempre pensato che la società occidentale fosse troppo 'spigolosa'

Interessante riflessione....devo dire non ci avevo mai pensato! Quindi dici che la cornice può essere anche un anticipo del contenuto e quindi indicare ciò che si è o si vuole mettere in evidenza? O possono anche contrastare.....Aiuto, adesso parto con le domande e vado in crisi....:) un sorriso Olga

Molto interessanti queste riflessioni, in effetti non ci avevo mai pensato! Complimenti, un ottimo spunto!

Posta un commento

Facebook Twitter Feeds